sabato 6 febbraio 2016

ORECCHIE DI CONIGLIO: FRITTELLE DI CARNEVALE TIPICHE DELLE DOLOMITI



Quella che vi propongo oggi è una ricetta tipica del paesino dolomitico di Sappada. Queste frittelle vengono preparate per festeggiare il Carnevale e la ricetta è stata tramandata di generazione in generazione da chissà quanti anni. Il Carnevale di Sappada è molto particolare, si festeggia in tre domeniche (quelle che precedono la Quaresima) e ogni domenica è dedicata ad un particolare ceto sociale: la prima ai poveri, la seconda ai contadine e l'ultima ai signori. La maschera principale però è il Rollate, che indossa una pelliccia che ricorda quella di un orso, una maschera in legno per non farsi riconoscere, dei campanacci per annunciare il suo arrivo e una scopa per spaventare i bambini (e non solo). Se vi ho incuriosito e volete saperne di più vi consiglio di visitare il sito di Sappada.



(questa foto la trovate qui)

Tornando alla ricetta di Carnevale, queste frittelle nascondono una dolce sorpresa: un ripieno di semi di papavero e miele. Il loro nome è Mogn Kropfen (Sappada è un'isola linguistica germanofona), che si potrebbe tradurre in frittella ai semi di papavero. Esiste anche una versione semplice senza ripieno che prende il nome di Hasenearlan, poichè la forma ricorda le orecchie (earlan) di coniglio (hasen). Il procedimento è un pò complesso ma il risultato è ottimo. 







INGREDIENTI
3 uova
6 cucchiai di zucchero
3 manciate di farina gialla
farina 00 qb
una confezione di panna
un goccio di rum
buccia grattuggiata di un limone
due cucchiaini di lievito

Per il ripieno:
150g semi di papavero macinati
3 cucchiai di zucchero
un cucchiaio di miele
2 cucchiai di latte freddo

Unite le uova allo zucchero ed alla farina gialla. Incorporate la panna, il rum e la buccia grattuggiata di un limone. Aggiungete la farina 00 fino a quando non otterrete un impasto compatto. Con il mattarello tirate la sfoglia su una spianatoia (dovrà essere alta mezzo cm). Preparate il ripieno mescolando i semi di papaero macinati con il miele, lo zucchero e il latte. Disponete mezzo cucchiaino di ripieno sulla sfoglia (più o meno ogni 3 cm) e formate dei ravioli usando la rotella per dolci. Mettete a scaldare l'olio e friggete le frittelle. Quando entrambi i lati saranno dorati scolatele e mettetele in una terrina con la carta assorbente. Spolverizzatele con lo zucchero a velo.



Con questa ricetta tipica di Sappada (veneto) partecipo alla raccolta "Ricette di Carnevale della tradizione" di L'Italia nel piatto